.
Annunci online

 
Diario
 


 IL MIO PRIMO AMORE:
Carodiario


 

Il mio post preferito (aggiornabile)
Quello che ancora mi emoziona
Quello vagamente surreale
Quello più romantico
Quello dolce e triste insieme
Quello più suggestivo (così dicono)


Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore può contattarmi per chiederne la rimozione. 

 



Pensammo una torre
scavammo nella polvere
(P. Ingrao)


L'utopia è come l'orizzonte:
cammino due passi e si
allontana di due passi.
Cammino dieci passi e si
allontana di dieci passi.
E allora a cosa serve l'utopia? A questo: serve per
continuare a camminare.

 

Quando l’ultimo albero
sarà stato abbattuto,
l’ultimo fiume avvelenato,
l’ultimo pesce pescato,
vi accorgerete
 che non si può
mangiare il denaro!



Odio gli indifferenti.
Credo che vivere
voglia dire essere partigiani.
Chi vive veramente
non può non essere
cittadino e partigiano.
L'indifferenza è abulia,
è parassitismo,
è vigliaccheria,
non è vita.
(A. Gramsci)


 LA MIA GALLERIA D'ARTE:
 
































UNA FRASE:

Non mi pento di nulla nella mia vita,
eccetto di quello che non ho fatto
(Coco Chanel)


UNA POESIA CHE AMO
(e che mi rappresenta):

Io ti amo
e se non ti basta
ruberò le stelle al cielo
per farne ghirlanda
e il cielo vuoto
non si lamenterà
di ciò che ha perso
che la tua bellezza sola
riempirà l’universo

Io ti amo
e se non ti basta
vuoterò il mare
e tutte le perle
verrò a portare
davanti a te
e il mare non piangerà
di questo sgarbo
che onde a mille
e sirene
non hanno l’incanto
di un tuo solo sguardo

Io ti amo
e se non ti basta
solleverò i vulcani
e il lor fuoco metterò
nelle tue mani
e sarà ghiaccio
per il bruciare
delle mie passioni

Io ti amo
e se non ti basta
anche le nuvole catturerò
e te le porterò domate
e su te piover dovranno
quando d’estate
per il caldo non dormi
e se non ti basta
perché il tempo si fermi
fermerò i pianeti in volo
e se non ti basta
vaffanculo

(stefano benni)

LE MIE FOTO:
 (Firenze mon amour)







ALCUNI DEI MIEI AMICI:
La pubblicazione di queste foto è stata
esplicitamente autorizzata.
Se qualcuno ci ripensa e desidera
essere cancellato dal mosaico
può chiedere la rimozione
al mio indirizzo di posta elettronica
gianna.b1@libero.it




 


ALTRE COSE in ordine sparso:

Ho visto cose che voi umani non potreste immaginare... navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire...
(dal film Blade Runner)

¤¤¤¤¤

Noi moriamo ogni giorno; ogni giorno infatti ci è tolta una parte della vita e anche quando cresciamo, la vita decresce. Abbiamo perduto l'infanzia, poi la fanciullezza, poi la giovinezza. Tutto il tempo trascorso fino a ieri è ormai perduto; anche questo stesso giorno che stiamo vivendo lo dividiamo con la morte. Come la clessidra non si vuota per l'ultima goccia d'acqua, ma per ciò che via via ne defluì, così l’ultima ora, quella in cessiamo di essere, non è quella che determina la morte, ma è quella che la compie; noi vi giungiamo in quel momento, ma da tempo vi eravamo avviati
(Seneca- lettere a Lucilio)

¤¤¤¤¤

Chiesi la forza e Dio mi ha dato le difficoltà per farmi forte.
Chiesi la sapienza e Dio mi ha dato problemi da risolvere.
Chiesi la prosperità e Dio mi ha dato cervello e muscoli per lavorare.
Chiesi di poter volare e Dio mi ha dato ostacoli da superare.
Chiesi l’amore e Dio mi ha dato persone con problemi da poter aiutare.
Chiesi favori e Dio mi ha dato opportunità.
Non ho ricevuto niente di quello che chiesi, però ho ricevuto tutto quello di cui avevo bisogno.



IL MIO MITO:




16 luglio 2016

Senza parole...


29 maggio 2016

Firenze, in autobus ore 7:20



Firenze, in autobus ore 7:20
Di fronte a me si siede una donna poco meno che coetanea.
Ha una grande borsa dalla quale estrae una trousse e, tra uno scossone e l'altro, inizia a truccarsi.
Prima gli occhi: matita, ombretto e mascara.
Poi le labbra con un rossetto scarlatto.

Mi aspettavo che tirasse fuori dalla borsa anche un paio di sandali tacco 12 da indossare al posto delle ballerine... ma sono scesa prima!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. firenze donne autobus

permalink | inviato da fioredicampo il 29/5/2016 alle 11:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


30 aprile 2016

Sono fortunata


Sono fortunata.

Ho ricordi indelebili di momenti magici vissuti nella mia infanzia quando io, piccola bambina di città, passavo qualche giorno in campagna dai nonni.
Ho viaggiato sul carro di legno tirato dai buoi per gli sconnessi sentieri di campagna, rimbalzando sulle buche fino a farmi salire lo stomaco in gola.
Sono andata alla fonte con mia piccola "mezzina" di rame a prendere l'acqua che non c'era in casa.
Ho camminato scalza sulle stoppie fino a sbucciarmi i piedi.
Ho salito le scale tenendo in mano la mia piccola candela perché non c'era elettricità.
Ho dormito nella cameretta dedicata a me con le rose rosse dipinte col rullo sulle pareti bianche.
Mi sono lavata in camera con l'acqua fredda della bella brocca decorata.
Ho bevuto il latte caldo di mucca ed ho visto nascere un vitellino.
Ho ascoltato le fiabe del nonno seduta sulla panca proprio dentro l'enorme camino acceso.
Ho indossato lunghe collane di ceci colorati con la carta crespa.
Ho fatto parrucche bionde per le bambole con i pennacchi del granturco.
Ho visto la nonna fare il bucato bollendo le lenzuola con la cenere in un
enorme pentolone e tirarle fuori così bianche come nessun dash riesce a fare.
Se chiudo gli occhi mi sembra di rivivere quei tempi in cui il sole era più luminoso e l'aria più pulita; quando le persone si parlavano invece di mandarsi messaggini; quando eravamo più poveri fuori ma più ricchi dentro.
Altri tempi.
Io ho avuto la fortuna di conoscerli e di poterli raccontare ai miei figli.





permalink | inviato da fioredicampo il 30/4/2016 alle 18:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


9 gennaio 2016

Domani è un altro giorno...



E’ uno di quei giorni in cui rivedo tutta la mia vita, bilancio che non ho quadrato mai. Posso dire d'ogni cosa che ho fatto a modo mio, ma con che risultati non saprei... cantava Ornella in una bella canzone di tanti anni fa ed è proprio questa la melodia che mi ha svegliata stamattina quando la radio si è accesa all’ora prestabilita.

Anche in macchina, mentre svicolavo tra orde di scooter spericolati e fuoristrada improponibili in una città bomboniera come la mia, ho continuato a canticchiare tra me queste parole.

I pensieri ispirano le canzoni e qualche volta succede che siano le canzoni ad ispirare i pensieri. Fatto sta che i miei hanno preso la piega malinconica dei ricordi.

In oltre mezzo secolo la vita mi ha fatto regali meravigliosi ed imposto perdite crudeli con disomogenea alternanza. Un susseguirsi di scelte azzardate, che sono sempre le più fortunate, quale ripensamento, molti errori, altrettante delusioni, il tutto mescolato ad un misto di rimorsi e rimpianti. Ma il bilancio non quadra. Il dare e l’avere non sono mai in equilibrio. Ho dato poco a chi mi ha dato molto e sono rimasta delusa da chi ha ricevuto le mie migliori attenzioni e premure. Chissà perché succede, ma domani è un altro giorno, si vedrà.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. musica futuro speranza

permalink | inviato da fioredicampo il 9/1/2016 alle 10:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


6 gennaio 2016

Sguardi

I bambini sono senza passato ed è questo tutto il mistero dell’innocenza magica del loro sorriso.
(Milan Kundera)



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. innocenza sguardo

permalink | inviato da fioredicampo il 6/1/2016 alle 8:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 agosto 2013

Un alito di vento...




A volte succedono cose strane, un incontro, un sospiro, un alito di vento che suggerisce nuove avventure della mente e del cuore.

Il resto arriva da solo, nell'intimità dei misteri del mondo.

(Alda Merini)




permalink | inviato da fioredicampo il 22/8/2013 alle 18:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


22 dicembre 2011

Buone Feste!

AUGURI  "SOVVERSIVI"  A  TUTTI

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. rivoluzione natale

permalink | inviato da fioredicampo il 22/12/2011 alle 21:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


22 maggio 2011

Piove... piove... piove




Piove lentamente e inesorabilmente. Le gocce si posano sul parabrezza e rimangono immobili come piccoli brillanti per qualche istante finché il tergicristallo, puntuale, le cancella silenziosamente.
La strada secondaria è quasi deserta. Guido piano. I pensieri di accavallano, si mescolano, si fondono tra di loro come il sorriso e il pianto.
Adesso piove più forte. Contro ogni logica spengo il tergicristallo. Le gocce sono più grandi. Sembrano laghetti trasparenti attraverso i quali l'asfalto assume buffe forme ondulate e tremolanti. Accelero un po' e le gocce si distendono, si allungano. Ora i laghetti alimentano piccoli fiumi che salgono verso l'alto formando una raggiera perfetta.
Percorro così, senza mai pulire il vetro, un bel tratto di strada. Attraverso i rivoletti in salita la visibilità è perfetta e non ho alcuna difficoltà nella guida. Guardo le gocce, sembrano lacrime. Forse è il cielo che, guardando giù, verso di noi, piange sconsolato.
La radio è accesa come sempre. In armonia col mio umore l'ho sintonizzata su una stazione che trasmette vecchie canzoni melodiche. All'improvviso "Rain and tears". Sono anni che non la sento, che non ripenso a quanto mi piacesse, quando ero ragazzina, questa canzone. Forse perché la voce di Demis Roussos è particolare, o forse perché mi ricorda il Canone di Pachelbel, la cui struggente armonia mi accompagna da una vita a sottolineare emozioni e sentimenti.
E così, col parabrezza bagnato, tra canzoni e malinconia, speranza e suggestione, sono tornata a casa.



8 marzo 2011

8 Marzo



Come ogni giorno, per andare al lavoro, ho fatto con la mia piccola auto il giro della Fortezza da Basso in direzione di piazza della Libertà (chissà chi di voi la conosce e riesce a visualizzarla).

Tirava vento, come sempre in questi ultimi giorni, ma il sole era alto e limpido e trasmetteva buonumore. Quando sono passata dalla parte del giardino e del laghetto dei cigni ho assistito ad uno spettacolo "spettacolare".
L'acqua della fontana produceva una cascata di spruzzi che, illuminati dal sole, si trasformavano in un sfolgorante arcobaleno ondeggiante al vento. Sembrava una tenda semitrasparente con i colori della bandiera della pace. Mi è sembrato un ottimo auspicio... non so per che cosa... ma così... in generale ... per tutti noi che riusciamo a cogliere il lato bello della vita anche nelle piccole cose.
PS: la mimosa è quella del mio giardino.


1 febbraio 2011

Alchimia della vita



Tutto quello che accade una volta potrebbe non accadere mai più,
ma quanto accade due volte accadrà certamente una terza.
(Paulo Coelho - L'Alchimista)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. coelho alchimia

permalink | inviato da fioredicampo il 1/2/2011 alle 14:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa

sfoglia     maggio       
 

 rubriche

Diario
Aneddoti
Racconti autobiografici

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

O' sole mio 1
O' sole mio 2
O' sole mio 3
O' sole mio 4
O' sole mio 5
O' sole mio 6
O' sole mio 7
Frammenti di CARODIARIO
La città più bella del mondo
Nichi Vendola
Beppe Grillo
Marco Travaglio
Il Manifesto
Il Fatto Quotidiano



BLOGGERS (in ordine rigorosamente alfabetico):


Ale
Alterego
Blue Eyes
Blueriver
Calibano
Caravanserral
Carezza
Efesto
Ermione
Esseno
Eugualemcalquadrato
Fabio B
Francesca
Frank57
Garbo
Gattara
Geco
Gians
HeavenonEarth
Il Chiodo
Illaicista
IlMaLe
Lavitaèquestoscialo
Lu
Lupoabruzzese
Maralai
Mauroarcobaleno
Mietta
Miscredente
Miss Kappa
Mokella
Nita
Nuvolese
Occheiorabasta
Ombra
Rosaspina
Specchio
Starry night
Ugolino
Vignettebc

Blog letto 795203 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom